LISUG

Lisug, Libero Sindacato Ufficiali Giudiziari

Sei in

Giurisprudenza
CIVILE

0 | 8 | 16 | 24 | 32 | 40 | 48 | 56 | 64 |...

CIVILE
Corte di Cassazione

Decorrenza del termine breve: la sentenza va notificata all’avvocato domiciliatario, anche se cancellato dall’albo

Allorché l’avvocato che eserciti fuori del foro di appartenenza elegga domicilio presso un avvocato a cui non è conferita procura, tale elezione di domicilio conserva efficacia ed è vincolante – ove non revocata con atto comunicato alla controparte e all’ufficio – fino a quando il domicilio risulti concretamente idoneo ad assolvere alla funzione sua propria, senza che rilevi la cancellazione del domiciliatario dall’albo degli avvocati. Ne consegue che soltanto nell’ipotesi in cui si verifichi (...)
30.04.2014
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Corte di Cassazione

ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE - DIVERSITA’ TRA BENE PIGNORATO E BENE OGGETTO DEL DECRETO DI TRASFERIMENTO

La Terza Sezione Civile ha affermato che il decreto di trasferimento di un immobile espropriato, il quale abbia per oggetto un bene diverso da quello pignorato, va considerato comunque non inesistente, ma soltanto affetto da invalidità cui porre rimedio mediante opposizione agli atti esecutivi.
27.03.2014
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Corte di Cassazione

Inefficacia sopravvenuta del titolo esecutivo? Sezioni Unite: il processo prosegue.

Con sentenza del 24 settembre 2013, pubblicata il 7 gennaio 2014, le Sezioni Unite di Cassazione sono state chiamate a dirimere un contrasto giurisprudenziale sorto in materia di esecuzione forzata ed in particolare in ordine alle conseguenze dell’inefficacia del titolo esecutivo con il quale si sia proceduto a pignoramento sul processo di esecuzione nell’ambito del quale fossero intervenuti altri creditori titolati, a mezzo intervento ex art. 499 c.p.c. ovvero con successivo (...)
11.02.2014
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Merito

Notifica senza ricevuta inesistente

Stretta della Corte di cassazione sulle procedure disciplinate dall’articolo 140 del Cpc. Stretta della cassazione sulle notifiche effettuate ai sensi dell’art. 140 del c.p.c. con deposito degli atti nella casa comunale. La notificazione è inesistente in caso di mancata produzione della ricevuta di ritorno della raccomandata che informa il contribuente dell’avvenuto deposito. Con queste determinanti conclusioni, contenute nella sentenza n.11993/2011 dello scorso 31 maggio, la Corte di (...)
29.01.2014
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Corte Costituzionale

Taglio tribunali, la Corte costituzionale boccia il referendum

Il taglio dei tribunali resiste: non passa il vaglio della Corte costituzionale la richiesta di referendum avanzata da diversi Consigli regionali per fermare la riduzione delle sedi di giustizia aperta con la spending review 2012. La decisione è arrivata a seguito di un’udienza a porte chiuse protrattasi per circa un’ora. Richiesta inammissibile: così la Consulta avrebbe bollato i ricorsi presentati nell’estate scorsa da Piemonte, Liguria, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Abruzzo, Campania, (...)
17.01.2014
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Corte di Cassazione

Assicurazione spettante agli ufficiali giudiziari per gli adempimenti effettuati con mezzo proprio fuori dalla sede di lavoro.

Con ricorso al Tribunale di Milano B***** G***** ed altri litisconsorzi convenivano in giudizio il Ministero di Grazia e Giustizia e premesso di essere tutti Assistenti UNEP di livello VI addetti all’Ufficio Notifiche della locale Corte di Appello, e di essere stati autorizzati a fare uso della propria vettura nello svolgimento delle funzioni di notifica degli atti giudiziari; lamentavano che l’Amministrazione convenuta non aveva stipulato una polizza assicurativa, come previsto dall’art. 6 (...)
03.10.2013
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Lavoro

Perdita di chance.

Il Tribunale di Venezia con sentenza depositata il 12 giugno ’13 ha accolto un ricorso promosso dalla nostra Federazione, riconoscendo ai nostri iscritti “a titolo risarcitorio il 30% delle differenze stipendiali tra la posizione economica posseduta e quella immediatamente superiore con decorrenza 1/1/2002 oltre alla maggior somma tra rivalutazione monetaria e interessi al tasso legale”. Il Tribunale di Venezia con la dettagliatissima sentenza ha accolto ogni punto delle nostre rivendicazioni (...)
26.06.2013
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Corte Costituzionale

Pensione e quiescenza - Regime tributario

Va dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’articolo 18, comma 22-bis, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98 (Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria), convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, come modificato dall’articolo 24, comma 31-bis, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 (Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici), convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, il quale (...)
10.06.2013
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

0 | 8 | 16 | 24 | 32 | 40 | 48 | 56 | 64 |...

cc4002vtk: Likewise, Sie werden fähig sein to sieht, daß (...)