LISUG

Lisug, Libero Sindacato Ufficiali Giudiziari

Sei in

Giurisprudenza
CIVILE
Merito

0 | 8 | 16 | 24 | 32 | 40 | 48 | 56

CIVILE
Merito

Opposizione a Precetto

Con atto di citazione notificato in data 05.11.2001 la ..................................... conveniva in giudizio la proponendo opposizione al precetto notificato allo stesso ente il 27.10.2001, relativo al pagamento dell’importo di L.4.530.509. La ..................................... contestava la legittimità sia dell’atto di precetto, sia dell’azione esecutiva, in quanto dalla notifica del titolo esecutivo (sentenza del Tribunale di Bologna n. 4145 dell’11.10.2000), avvenuta il 04.07.2001, (...)
18.08.2007
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Merito

OPPOSIZIONE A DECRETO INGIUNTIVO

Con atto di opposizione notificato l’11 gennaio 2002 il Sig. ..proponeva opposizione avverso il decreto ingiuntivo n° 7662/2001 del 26.11.2001, emesso nei suoi confronti dal Giudice di Pace di Bologna in favore del Sig. ................ avente ad oggetto il pagamento della somma di lire 111.632, pari ad Euro 57,65, oltre ad interessi e spese, chiedendo la revoca del decreto de quo, in via pregiudiziale, perché emesso da Giudice territorialmente non competente e, nel merito, perché infondato, (...)
18.08.2007
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Merito

Protesto, errore,responsabilità,diligenza media,notaio,banca

Con atto di citazione notificato in data 22.4.2002 e in data 29.4.2002 Tizia ha rispettivamente convenuto in giudizio civile innanzi al giudice in intestazione il Notaio Caio e la Banca di Roma s.p.a. in persona del l.r.p.t., al fine di sentir accogliere le seguenti conclusioni: “-dichiararsi che il protesto del 19.12.2001 in danno della sig.ra Tizia è stato levato per errore in quanto la deducente non è firmataria dell’assegno né titolare del c/c n. ffffff presso la filiale di Mugnano della (...)
15.08.2007
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Merito

Processo, Interruzione, Riassunzione, Notifica agli eredi al domicilio del defunto

Letti gli atti, a scioglimento della riserva assunta all’udienza del 22.06.2005, ritenuto che la riassunzione del processo interrotto è avvenuta tempestivamente, mediante il deposito da parte della ricorrente del relativo ricorso entro il termine perentorio semestrale previsto dall’art. 305 c.p.c.; rilevato che la riassunzione è avvenuta mediante la notificazione del ricorso e del pedissequo decreto di fissazione udienza nei confronti della convenuta Stefania e, impersonalmente e (...)
15.08.2007
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Merito

Immobile, vendita, preliminare ,inadempimento, provvigioni,penale

In via preliminare, va rilevato che la causa non rientra tra quelle che l’art. 50 bis c.p.c. (introdotto dall’art. 56 D.lgs. n. 51/1998) riserva al giudizio del Tribunale in composizione collegiale, e che, pertanto, dev’essere decisa dal Tribunale in composizione monocratica ai sensi del successivo art. 50-ter c.p.c. . 2) Sulla domanda di merito proposta dall’attore in via principale. Come si è detto, l’attore ha chiesto, nel merito ed in via principale, l’accertamento dell’illegittimità del (...)
15.08.2007
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Merito

La certezza del credito deve risultare dallo stesso titolo esecutivo e non da altri documenti non dotati di tale efficacia

Il Tribunale di Udine, in accoglimento dell’opposizione proposta dal presunto debitore esecutato, ha accertato l’inesistenza del diritto del resistente Istituto di Credito di procedere ad esecuzione forzata sugli immobili di proprietà dell’opponente, dichiarando la nullità del pignoramento immobiliare e di tutti i successivi atti del procedimento esecutivo. Giustamente il Giudice di Merito, in linea con la Giurisprudenza di Legittimità (Cassazione Civile, sez. I, sentenza 9 settembre 2004, n. (...)
15.08.2007
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Merito

Esclusione dell’impignorabilità per le aziende speciali comunali.

Le aziende speciali gestori del servizio idrico integrato sono enti pubblici economici e non è applicabile la disciplina dlel’impignorabilità di cui all’art.159 D.Lvo 267/2000. Si rimette una recente , inedita sentenza del Giudice monocratico del Tribunale di Torre Annunziata sezione distaccata di Castellammare di Stabia con cui rigettando l’opposizione all’esecuzione ( e/o agli atti esecutivi) è stata esclusa la natura di Ente pubblico non economico per l’opponente azienda speciale comunale (...)
15.08.2007
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

CIVILE
Merito

Trust, fallimento, liquidazione, pignoramento

Preliminarmente giova rilevare che al Giudice dell’Esecuzione spetta, in questa fase, soltanto una verifica del fumus delle ragioni addotte dall’opponente, mediante un esame sommario degli elementi acquisiti, al fine di adottare una decisione sull’istanza di sospensione; detta premessa è doverosa a fronte delle estese doglianze della creditrice opposta sulla validità del trust costituito sui beni aggrediti col pignoramento, doglianze che - proprio per la natura della presente decisione - non (...)
15.08.2007
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

0 | 8 | 16 | 24 | 32 | 40 | 48 | 56

Nessun commento in questa sezione