LISUG

Lisug, Libero Sindacato Ufficiali Giudiziari

Sei in


Service Area
COMMENTI & PUBBLICAZIONI

Tutto ciò che di interessante e proficuo può offrire quotidianamente l’universo del diritto...

0 | 8 | 16 | 24 | 32 | 40 | 48 | 56 | 64 |...

Service Area
COMMENTI & PUBBLICAZIONI

Rapporti tra sanzione penale e sanzione disciplinare

L’articolo analizza uno dei possibili corollari interpretativi ed applicativi della nota sentenza CEDU 4 marzo 2014 “Gabetti-Grande Stevens” su divieto di cumulo di sanzioni “sostanzialmente” penali (c.d. ne bis in idem), ovvero se i principi di fondo enunciati in tale basilare pronuncia operino anche nel caso di cumulo di sanzione penale e disciplinare, soprattutto ove quest’ultima abbia una portata particolarmente afflittiva. Lo studio tende a sostenere la piena cumulabilità, anche dopo la (...)
17.02.2016
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

Service Area
COMMENTI & PUBBLICAZIONI

La responsabilità erariale dei sindacati

L’art. 40, co. 4 del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165 dispone che le pubbliche amministrazioni adempiono agli obblighi assunti con i contratti collettivi nazionali o integrativi dalla data della sottoscrizione definitiva e ne assicurano l’osservanza nelle forme previste dai rispettivi ordinamenti. Tale previsione assicura un’efficacia erga omnes del contratto collettivo del settore pubblico: infatti l’estensione della contrattazione ai lavoratori deriva da tale obbligo di legge, nonché da quello di (...)
14.01.2016
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

Service Area
COMMENTI & PUBBLICAZIONI

Linee guida - Infortuni in itinere. Deviazioni per ragioni personali.

Come noto, l’art. 12 del d.lgs. 23 febbraio 2000 n. 38 prevede l’esclusione della tutela dell’infortunio in itinere nel “caso di interruzione o deviazione del tutto indipendenti dal lavoro o, comunque, non necessitate […]. L’interruzione e la deviazione si intendono necessitate quando sono dovute a cause di forza maggiore, ad esigenze essenziali ed improrogabili o all’adempimento di obblighi penalmente rilevanti”. Ciò premesso, occorre rilevare che, anche dopo l’entrata in vigore della norma che (...)
23.12.2014
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

Service Area
COMMENTI & PUBBLICAZIONI

Liberazione di immobile da mobili ivi abbandonati dopo provvedimento di rilascio

La liberazione di un immobile da beni mobili dopo l’esecuzione di un provvedimento di rilascio è uno dei maggiori fastidi che il proprietario si trova a dover affrontare dopo essere stato immesso nel possesso del proprio bene. Non è infatti infrequente che il debitore, anche al solo scopo ritorsivo per l’onta subita, abbandoni all’interno dell’immobile i propri beni mobili, a volte costituiti da un’intera mobilia di modico o consistente valore di mercato che l’Ufficiale giudiziario non può (...)
20.07.2014
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

Service Area
COMMENTI & PUBBLICAZIONI

Profili di incostituzionalità della riforma della cd. legge “Pinto”.

Il diritto alla ragionevole durata del processo ha trovato per la prima volta [1], esplicita menzione [2] nell’art. 6, paragrafo 1 [3], della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo [4] e delle libertà fondamentali [5] (appresso denominata Convenzione o Cedu) con la particolare caratteristica che il diritto, in base agli artt. 13, 34 e 35 della Convenzione [6], è direttamente azionabile dinanzi alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo [7] (appresso denominata Corte europea), organo (...)
27.03.2014
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

Service Area
COMMENTI & PUBBLICAZIONI

Reclutamento dei dipendenti pubblici e prevalenza della mobilità pre-concorso sullo scorrimento di una graduatoria concorsuale

1. Mobilità e reclutamento di nuovo personale. La mobilità volontaria del personale, già disciplinata dal d.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3 e dagli accordi contrattuali dei vari comparti di contrattazione, recepiti con d.P.R. ai sensi della legge quadro n. 93 del 1983, è attualmente disciplinata dall’art. 30 del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165. Nel passato, in caso di necessità di reclutamento di nuovo personale, generalmente non vi era alcun particolare favore della legge per la copertura dei posti (...)
16.03.2014
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

Service Area
COMMENTI & PUBBLICAZIONI

La contrattazione collettiva nel lavoro pubblico.

Con il d.lgs. n. 141/2011, il legislatore ha fornito chiarimenti interpretativi in ordine ad alcuni punti delicati del d.lgs. n. 150/2009, tra i quali sono ricompresi anche vari aspetti concernenti la contrattazione collettiva e più in generale le relazioni sindacali, con particolare riferimento alla reale portata ed alla data di decorrenza delle nuove regole. Con il d.lgs. 1 agosto 2011, n.141, recante modificazioni ed integrazioni al decreto legislativo 27 ottobre 2009, n.150 in materia (...)
06.03.2014
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

Service Area
COMMENTI & PUBBLICAZIONI

NOTIFICHE TELEMATICHE EX LEGE N. 53/1994: RIFLESSIONI SULL’APPLICABILITÀ DELL’ART. 147 C.P.C.

Un argomento interessante, e al momento poco esplorato, in materia di notificazioni telematiche effettuabili dall’avvocato a mezzo PEC ai sensi della legge n. 53 del 1994, concerne il tempo in cui tali atti possono compiersi. Invero, diversamente dalle altre modalità di notifica previste dal codice di procedura civile e dalla legge n. 53 del 1994 nelle quali è necessario in ogni caso ricorrere all’ausilio di un terzo soggetto (l’Ufficiale Giudiziario, il servizio postale), nel caso di (...)
18.12.2013
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

0 | 8 | 16 | 24 | 32 | 40 | 48 | 56 | 64 |...